Archivio della categoria: libri e letture

Tempo

Il sogno di uccidere Chrónos

Guido Tonelli, Milano, Feltrinelli editore, 2021

Avvincente saggio che racconta in modo comprensibile ed affascinante l’evolversi del concetto di “tempo” tra fisica e filosofia, lungo il percorso della storia umana.

Guido Tonelli, fisico e accademico italiano , esplora e racconta l’evoluzione della idea stessa di Tempo; dalle prime tracce della sua formazione nel pensiero dei primi filosofi che ne intuiscono l’importanza ed il legame con l’ambiente (spazio) in cui vivono e con la vita stessa, al legame del tempo non solo con la fisica ma anche con i meccanismi vitali di tutti gli esseri viventi, dai più elementari ai più complessi. 

Il concetto di tempo viene descritto in modo comprensibile anche per chi non ha una estesa ed approfondita conoscenza scientifica della fisica; dalle sue interazioni alla scala cosmologica alle sue interazioni e legami con la nascita, evoluzione ed espansione dell’universo che ci circonda, fino a quelle infinitesimali con le particelle elementari e con l’energia che ne governa i rapporti. 

Il tempo viene esplorato nelle sue caratteristiche per illustrarne gli aspetti fondamentali che ci sono così familiari e radicati nella nostra consapevolezza; come quella per cui il tempo scorre in una unica direzione dal passato al futuro, esplorando il significato stesso di “passato”, “presente” e “futuro”.

Tempo è un coinvolgente racconto della spasmodica ricerca della conoscenza attraverso le teorie più affascinanti che cercano di spiegare il funzionamento del “tutto”, nello sforzo di collegare la teoria della relatività che spiega i meccanismi della fisica a livello macroscopico (ovvero di ciò che possono percepire i nostri sensi e di tutto ciò che è influenzato e legato alla presenza della gravità nel rapporto tra “spazio” e “tempo”), con la teoria della meccanica quantistica che invece affronta i legami e le interazioni della materia alla scala infinitesimale , dove le dimensioni dello spazio e del tempo sembrano non avere più senso e mostrano comportamenti apparentemente contraddittori rispetto a quanto osserviamo alla scala macroscopia.

Arrivando ad esporre le teorie più avanzate che cercano di dare una spiegazione del “tutto“: la teoria delle stringhe (che prende inizio dalle considerazioni del fisico italiano Gabriele Veneziano) e quella detta della gravità quantistica a loop (o Lqg, Loop Quantum Gravity, teorizzata proprio da Carlo Rovelli assieme a Lee Smolin dove si ipotizza uno spazio non continuo e discreto, nel quale il tempo diventa ininfluente) , fino alle ultime considerazioni proprio di Lee Smolin (dove invece si teorizza che sia lo spazio a diventare ininfluente)

Una lettura coinvolgente che ci accompagna attraverso i sentieri a volte impervi della fisica fino ai limiti delle attuali conoscenze in modo comprensibile.

S.C.M.