Io non ci tengo

Non ci tengo davvero !!! … anche se dicono che il video ha fatto il giro del mondo, non ci tengo a vedere il soldato arso vivo in nome di chissà quale dio … La cosa è già atroce di per se’ … e nonostante gli aguzzini pensino di essere peggiori e più atrocemente efficaci di altri, dimostrano, in questo, soprattutto la loro profonda ignoranza … non è vero. La loro è atrocità, né più ne meno di tante altre atrocità che uomini (non persone) infliggono direttamente (ma anche non direttamente) ad altri uomini … sono zombie come i loro simili che forse facendosi meno pubblicità, fanno le stesse cosa il altri luoghi e in altri tempi … e sempre, alla fine, senza raggiungere nessuno dei loro folli scopi, seminando inutilmente sofferenza, rancore, odio.

Ciascun carnefice può sceglie le motivazioni che più gli fanno comodo ma di fatto non cambia nulla … e Dio non c’entra nulla, quello che c’entra è l’odio e l’ignoranza che trasforma gli uomini in esseri privi di umanità … o forse è proprio la loro umanità distorta, profondamente ignorante e perversa a trasformarli in esseri che non è possibile classificare nemmeno come “viventi” perché della vita loro sono la negazione.

Non mi interessa vedere con gli occhi ciò che il mio cervello (per quanto limitato possa essere) e il mio cuore sanno già; ancora di meno voglio essere, pur minimamente, complice di chi con gesti di pura barbarie pensa di ottenere qualche vantaggio. Quale poi? … paura? sottomissione? potere? Il paradiso?

Quello che temo (e che in parte è già stato confermato dalle ultime notizie di questa mattina) è che il vecchio proverbio che recita: “chi semina vento raccoglie tempesta” si possa ancora una volta concretizzare … e quello che io so è che contro le tempeste non è possibile combattere, se te ne accorgi in tempo (e noi ne abbiamo la possibilità) puoi prepararti, puoi cercare di schivarle e di limitarne i danni … ma quando ci capiti in mezzo è certo che ti bagni …puoi cercare di ripararti e devi aspettare che passi …

Sarà difficile che l’incendio che stanno cercando di appiccare al nostro pur limitato e imperfetto (e spesso profondamente sbagliato) modo di pensare vivere sociale si spenga da solo … sarà meglio cercare di spegnere i focolai, combattere e isolare i piromani senza farsi prendere dal loro meccanismo folle.

E in ogni caso è sempre più necessario ed urgente spiegare, istruire e fornire alle nuove generazioni tutti gli strumenti per non cadere negli stessi errori del passato (non molto lontano) o restare preda di paure che non farebbero altro che  renderli ancora più indifesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *