Archivi del mese: Febbraio 2014

Internet, insulti e quelli che fanno i b….i con il sedere degli altri ! (2)

L’uso irresponsabile del media più democratico che ci sia mai stato messo a disposizione rischia di compromettere seriamente la libertà di utilizzo dello stesso.

E questo proprio per “merito” di coloro che vogliono farmi credere di esserne i paladini, di chi è convinto che i internet più che uno strumento sia una soluzione e siccome non ci sono regole pensa di potrete fare ciò che vuole. Con il bel risultato che prima o poi qualcuno penserà (altrettanto irresponsabilmente) che le regole sarà necessario metterle.

Purtroppo chi poi mette delle regole, in Italia, ha la tendenza a metterle a proprio esclusivo vantaggio e non per definire limiti entro i quali TUTTI possano muoversi con pari diritti.

Io penso che più che alla presidente della Camera, coloro che abusano di internet per fare del comodo bullismo da spiaggia, sempre protetti dall’anonimato, stiano in realtà e con violenza, occupando uno strumento che non è solo di loro esclusiva proprietà ed uso ma anche mio, è quindi una violenza non solo nei suoi confronti ma nei confronti TUTTI.

Non trovo (non ci riesco proprio) differenze tra l’uso del web fatto da chi (molti ahimè! anche se non tutti , purtroppo molti) usa i blog 5s (incluso l’ottimo “ir”responsabile della comunicazione) per insultare ed inveire e minacciare non solo il politico di turno (a torto o a ragione in questo caso non cambia) ma più semplicemente chiunque non sia omologato al G&C pensiero; e quei bulli ignoranti ed arroganti che sempre e soltanto in quanto protetti dall’anonimato (poveri illusi peraltro) che usano internet per insultare ed umiliare i più deboli. Nessuna differenza. Come sempre (come si dice dalle mie parti) è facile fare i “busoni” con il sedere degli altri !

L’ignoranza non è una colpa, ma l’arroganza si ! e i toni del m5s mi paiono più che altro arroganti, e devo purtroppo constatare che per me la quota di ignoranza arrogante del movimento sta largamente superando la quota di giuste e condivisibili rivendicazioni … non posso mescolarmi a i violenti ignoranti ed arroganti solo perché dicono cose condivisibili, per me in certi casi la forma E’ sostanza.

Anche io sono d’accordo che i costi della politica e i privilegi di cui gode l’attuale classe politica e dirigente non sia ne giusta ne più sostenibile (e comunque lo sapevo già da prima e non avevo bisogno certo di G&C per saperlo) purtroppo però devo constatare che nonostante il m5s sia stata la prima e forse unica occasione di modificare lo status quo all’interno del quale una classe politica autoreferenziale si è perpetuata fino ad ora a spese di tutti i cittadini che pure la hanno eletta, (e qui il discorso si fa ampio e completo … e io devo anche lavorare!);il movimento dicevo, non sia stato in grado di raggiungere alcuno scopo concreto, anzi molte aspettative sono state tradite e disattese, a causa (nell’ordine) della: ingenuità, impreparazione, inettitudine, ignoranza, arroganza di troppi dei “giovani” parlamentari eletti nell’ultimo giro di elezioni.

E non mi si dica che non hanno potuto fare nulla a causa dei “vecchi” politici che siedono in parlamento: è la stessa ridicola foglia di fioco dietro la quale cercava di nascondersi il cav. B. per giustificare di non avere rispettato praticamente nulla del suo presunto “patto con gli italiani” (ho usato la i minuscola perché io non mi sento minimamente coinvolto in quel patto)

Ma per tornare a internet, la cosa peggiore è proprio che nel momento in cui qualcuno si sveglierà per mettere delle regole che limitino l’uso violento e l’istigazione alla violenza sul web, contemporaneamente limiterà la liberà di utilizzare (e probabilmente con fini non del tutto limpidi o privi di interessi economici) questo formidabile ed ancora (per ora) democratico strumento di comunicazione. Poi il m5s non riuscirà a fare altro che pestare i piedi e dire cose ovvie condite da accenti violenti senza alcune capacità (volontà?) reale di opporsi.

G&C e adepti, sono bravissimi nel mandare affanculo gli altri ma sempre più spesso mi vien voglia di mandarli a quel paese … non fosse altro che, siccome purtroppo una parte di Italiani li ha messi nella cabina di pilotaggio dell’aereo, piuttosto scassato, nel quale l’Italia sta cercando di sorvolare una crisi dovuta ad un momento di grandi ed inevitabili cambiamenti.

Solo che per pilotare un aereo non basta dire che i piloti vecchi lo facevano male … se ci si illude di questo si rischia di precipitare.

SCM