Archivi del mese: Novembre 2013

Giocattoli e pubblicità

La mia amica Monica mi ha “portato” (con un post su fb) qui:

http://comunicazionedigenere.wordpress.com/2013/11/27/giocattoli-per-lui-e-giocattoli-per-lei/

e devo dire che già da tempo (circa 8 anni ! cioè da quando è nata mia figlia) cerco di evitare di frequentare supermercati e megastore di giocattoli nei periodi natalizi e prenatalizi perché sono pieni di giocattoli terribili e orribili venduti a caro prezzo e soprattutto già “predestinati” rendendo difficoltoso per una bambina scegliere un giocattolo che sta nelle corsie per bambini  (e vice versa ritengo). Leggendo questo articolo purtroppo devo concludere che è sempre più vero e sempre più difficile cercare di tenere i nostri figli lontano da questi stereotipi deleteri e consumistici. Non ne faccio neppure una “questione di genere” … ma quando ieri S. è venuta da ma con la sua lista per Babbo Natale (io la letterina la mandavo a Gesù Bambino e mi pareva più bello) mettendo in fila le sue scelte prese da un catalogo (forse lo stesso descritto nell’articolo) rigorosamente distinto in rosa e azzurro mi è venuta una gran tristezza !!! … Le richieste, palesemente, non erano le sue ma quelle indotte e limitate dal catalogo in questione, mai durante questi anni S. mi ha espresso desiderio per quegli oggetti che adesso mi illustra con entusiasmo come imperdibili …

So che tocca a me adesso, cercare di ricondurre le cose ad una più semplice naturalità cercando di riportarla verso i suoi veri desideri … e non sarà cosa facile … come non è facile spiegarle che una mela o una arancia in questa stagione sono meglio di un kinder e che quando cerco di convincerla a mangiare più frutta e verdura perché contengono tutto quello che le serve per crescere forte e sana non è vero che basta una “compressa di vitason junior” (o comunque cavolo si chiami) …

e ovviamente non posso tenerla isolata da radio, tv pubblicità di ogni genere  compreso il catalogo in questione, distribuito ovviamente fuori dai cancelli della scuola … 

e sono preoccupato solo del fatto che per riuscire a stimolare senso critico in una bambina di 8 anni occorre essere più vicini e meno assillanti di quanto io non riesca a fare perché è difficile darle gli strumenti per distinguere ciò che è vero da ciò che è falso in mezzo a tutte le informazioni ben confezionate e luccicanti …

Nulla di nuovo lo so … ma comunque difficile …

Non sono iscritto al PD

Anche se mi sento certamente più vicino al pensiero di sinistra , almeno per quella parte che si può accostare al pensiero cristiano (e faccio qui distinzione tra questo e quello cattolico); ogni volta che trovo motivazioni ed entusiasmi per farlo, immancabilmente qualcosa o qualcuno mi offre altrettanto validi motivi per rinunciare.
Lo spettacolo piuttosto deludente della “dialettica” interna tra i candidati alle primarie, che più che esporre le sfumature e le idee personali per perseguire obiettivi comuni, paiono invece impegnati a farsi vicendevolmente le scarpe mentre l’ombra del vecchio apparato politico pare continuare ad utilizzare altrettanto vecchi metodi “vetero-comunisti” nel disperato (e mi auguro vano) tentativo di assicurarsi perpetua sopravvivenza. La “sinistra” al governo delle larghe (ma piuttosto miopi) intese non riesce ad esprimere, non dico addirittura qualcosa di sinistra ma nemmeno qualcosa di semplicemente innovativo o solo minimamente originale, restando passivamente impotente, è vittima di schemi ormai evidentemente superati e a mio modesto parere, inefficaci (basta vedere che il meglio che hanno strologato per non farci pagare l’IMU è l’ennesimo aumento delle accise sui carburanti!) ed è completamente ostaggio di una altrettanto vecchia idea “vetero-liberista” dettata da una destra litigiosa e tutta ripiegata sulla tutela di vecchi equilibri di potere e privilegi di una classe politica ormai completamente scollegata dal mondo e dalla vita reale delle persone e delle famiglie.
Tutto ciò mi sta togliendo l’entusiasmo e la voglia di partecipare, spero solo che riescano almeno a non ripetere gli errori commessi tra le precedenti primarie e l’ultima campagna elettorale.
Da esterno e profano continuo ad essere convinto che l’attuale situazione di stallo politico a tre sia soprattutto responsabilità della vecchia guardia del PD che ora come allora, non capisce quando è il momento di cedere il passo e mettere l’esperienza al servizio di energie nuove, anche (anzi soprattutto) se queste nuove energie (e penso a Renzi e Civati) non sono omologate alla loro “ortodossia”.
Anche questa volta non mi iscriverò al PD, probabilmente non lo farò mai, forse anche io sto invecchiando, ma la mia idea di politica non trova neppure qui idee convincenti …
S.c.m.

Sapete cosa c’è ?

… c’è che mi sono stracotto a forza di leggere i post del M5S che mi dicono cosa è successo in questa occasione o in quell’altra, che si scandalizzano per questo o quel comportamento che lo discrimina, che pingono perché non sono stati invitati qui o li … e tutto questo sempre DOPO … sono sempre tutte cose che SO GIA’ tutte cose che VEDO ANCHE IO … Bbrrravissimi!!! (come diceva il Giovane Attore) … ma poi? … oltre a denunciare facilmente cose che ormai sono evidenti … (molto bene, giustissimo, prima nessuno le diceva e quindi è già un passo avanti) … adesso sarebbe utile fare qualcosa di concretamente costruttivo invece di fare gli uccelli del malaugurio e stare sul ponte aspettando che passi il cadavere … ma quale cadavere stanno aspettando ? … quello dell’Italia? … quello di chi non fidandosi di loro non li ha votati (e per quanto mi riguarda non lo farà neppure in futuro) … quello degli italiani? Poi ? … dopo quale sarà il soddisfatto commento? “visto! noi lo avevamo detto!” … BRAVISSIMI !!! … ecco perché ho deciso che posso anche permettermi di togliere il loro riferimento tra le notizie che mi arrivano sulla bacheca di fb e nelle news dei vari social media che segui per tenermi informato, per essere comunque a conoscenza del pensiero di un gruppo importante che siede in parlamento e che in qualche misura dovrebbe impegnarsi per governare il paese dove anche io vivo … tanto è solo tempo perso … e ho altro da fare … forse non di meglio ma certo di più importante ed urgente per me per la mia famiglia per le cose e per le persone in cui credo e a cui tengo.
Buon Giorno!
scm