Mondi paralleli

Mi sembra uno di quei B-movie di fantascienza sui mondi paralleli …

I fatti: con il bipolarismo l’italia (perlomeno quella che va a votare) è divisa in due mondi paralleli … una metà discute discute discute … l’altra fatto lo sforzo di delegare al capo lo sostiene ad oltranza guardando solo al proprio interesse … Arriviamo a questi giorni, dove dopo gli “schiaffi” delle amministrative e dei referendum in parlamento il nostro Mr. “B” incassa un sostegno parlamentare ancora più robusto di prima …

Quindi?

Quindi il parlamento è un mondo parallelo dove il tempo si è fermato al 2008 … dove tutto va bene … dove ci sono ancora i comunisti … e dove si discute di cose che riguardano un’altro mondo … mentre in questo mondo le cose sono cambiate (e non tutte in meglio) … in questo mondo sarebbe necessario fare qualcosa per il paese … per la collettività … (oddio! una parola comunista!) invece che fare solo il proprio personale interesse …

Ho quasi paura di andare a Roma … ho il timore che arrivando in piazza Montecitorio non ci sia più il palazzo … e così pure per piazza Madama … due enormi voragini … e i palazzi del governo spariti … letteralmetne trasferiti non al Nord … ma su un universo parallelo …

fantascienza! … meno male …

Stefano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *